I Prezzi del Greggio Sono Aumentati con le Azioni, ma i Timori di Covid-19 Possono Limitare i Guadagni

Ecco un fatto poco noto: i prezzi del greggio sono saliti alle stelle degli Stati Uniti da quando è stato eletto il presidente Obama. Quindi, quando i prezzi del greggio sono alti, lo sono anche le azioni.

Ci è stato detto che è solo questione di tempo prima che i prezzi del greggio e di altre materie prime aumentino a causa dell’aumento del petrolio a buon mercato. La realtà è che mentre i costi di tali prodotti sono certamente “economici”, l’impatto sull’economia americana è ancora notevole.

Si teme che con l’aumento dei costi di tutto, dal cotone alla benzina, il petrolio a buon mercato deprimerà ulteriormente i prezzi di altre materie prime. Quindi, qual è il prezzo reale del greggio? Sta cadendo o salendo?

Sembra che l’aumento dei prezzi del greggio e il conseguente aumento dei prezzi delle azioni siano correlati. E, le ragioni della correlazione sono molte.

In primo luogo, si ipotizza il futuro dei prezzi del petrolio e, in particolare, la preoccupazione che i prezzi elevati del petrolio comporteranno una recessione del mondo, che comporterà perdite ancora più a breve termine per i principali paesi produttori di petrolio. Per questo motivo, vedete, stanno ora considerando di aumentare i prezzi per proteggere i loro redditi e aumentare i profitti.

In secondo luogo, vi sono anche speculazioni sulla situazione attuale dei prezzi del petrolio e sull’eventuale aumento dei prezzi del petrolio nei prossimi mesi. Ad esempio, la Cina sta attualmente sviluppando la sua capacità di produrre petrolio e se il governo degli Stati Uniti aumentasse i prezzi del petrolio, ciò creerebbe un aumento sostanziale della domanda di petrolio in Cina. La Cina è il maggiore consumatore di petrolio e il suo uso del petrolio sta crescendo rapidamente.

Inoltre, poiché i prezzi del petrolio sono aumentati, così pure i prezzi del gas. La domanda aggiuntiva che deriverebbe dall’aumento dei prezzi del petrolio probabilmente spingerà alcuni produttori di petrolio a ridurre i loro costi di produzione, ad esempio costruendo impianti con maggiore efficienza. Ciò potrebbe causare un calo dei prezzi della benzina e, sebbene ciò sia positivo per i consumatori americani, è negativo per i nostri alleati stranieri che sono stati danneggiati dal recente aumento dei prezzi del petrolio.

Infine, i costi energetici sono aumentati e le persone vivono uno stile di vita molto più costoso. Stanno pagando di più per cibo, vestiti, benzina, abitazioni, servizi pubblici e altro ancora. Queste persone devono pagare di più per le cose e la benzina, ad esempio, è più costosa perché la stiamo usando più spesso.

Quindi, è sicuramente corretto aspettarsi che vedrai non solo una correlazione tra i prezzi del greggio e le azioni, ma una correlazione positiva, verso l’alto, in effetti. Tuttavia, c’è un potenziale aspetto negativo. L’aumento dei prezzi del greggio e l’aumento delle azioni sono stati sufficienti a far salire l’indice Dow Jones.

Le persone vendono dal mercato azionario e acquistano nuovamente petrolio e benzina, sperando che i prezzi non aumentino ulteriormente a causa della correlazione tra i prezzi del greggio e le azioni. Può sembrare che tu possa trarre profitto dalla vendita speculativa.

Sfortunatamente, stanno scommettendo contro se stessi. Per fare soldi ora, devi acquistare azioni di compagnie petrolifere che sicuramente diminuiranno di prezzo una volta che i prezzi saliranno.

Ciò significa che hai acquistato azioni di società in cui non possiedi effettivamente azioni e non hai guadagnato denaro nel recente passato. Sì, è vero che quando i prezzi del petrolio sono alti, le scorte aumentano, ma la verità è che quando i prezzi del petrolio salgono, così fanno i tuoi prezzi delle azioni!