L’S & P 500 potrebbe prolungare il rally sulle speranze di stimolo e su un dollaro USA più debole

Le ultime settimane sono state tumultuose nel mondo delle azioni con il recente pacchetto di stimoli economici negli Stati Uniti e in Europa che hanno un grande mondo. I mercati di tutto il mondo sono crollati e in alcuni mercati la svendita è stata senza precedenti. Tuttavia, questo calo dei prezzi delle azioni è solo una delle preoccupazioni che gli investitori potrebbero avere nel resto dell’anno, poiché l’economia globale sembra destinata a sperimentare alcuni mesi più ribassisti. Ciò avrà un impatto sui mercati di tutto il mondo e l’S & P 500 potrebbe estendere il suo rally al ribasso prima di riprendersi nel prossimo futuro.

Con l’economia globale più debole e i prezzi più elevati di petrolio e gas nei principali paesi produttori di materie prime come gli Stati Uniti, l’economia globale dovrebbe contrarsi per il terzo trimestre consecutivo. In Canada, l’economia dovrebbe rallentare a causa di un boom di crescita costruito su prezzi elevati delle materie prime. In Europa, l’economia del Portogallo si è contratta del 3,5% nel secondo trimestre, mentre Italia e Spagna hanno registrato un cai della stessa entità. Infatti, l’unica grande economia che è riuscita a sfuggire indenne alla recessione sono stati gli Stati Uniti, dove la crescita è rimasta positiva nel terzo trimestre.

Ora, tutti gli occhi sono puntati sull’economia statunitense e molti analisti di borsa hanno già pubblicato rapporti che riflettono lo stato degli Stati Uniti a questo punto del ciclo economico. Sebbene il rapporto non sia stato particolarmente gentile con gli Stati Uniti, il rapporto europeo è stato ugualmente sfavorevole, con aspettative di recessione in aumento. È stata seguita da una previsione consensuale di un calo della crescita economica nei prossimi trimestri e il mercato è stato ancora una volta volatile, con gli operatori che si aspettavano di più. Al momento, l’S & P 500 sta sovraperformando la maggior parte degli altri principali mercati azionari, ma non sembra sfuggire alla stampa ribassista e molti esperti prevedono che un minimo sarà raggiunto nel prossimo futuro. Una cosa su cui gli investitori sembrano essere d’accordo, tuttavia, è che il mercato probabilmente rimarrà debole per il resto dell’anno, se riprenderà slancio.

L’ultimo decennio è stato caratterizzato da una serie di recessioni, la più grande delle quali è arrivata per gentile concessione della crisi dei mutui subprime. Sebbene l’economia statunitense sia tornata alla prosperità, le cose erano tutt’altro che perfette e molte regioni del paese hanno lottato per superare i propri problemi. Gli indicatori economici odierni sono molto simili a quanto accaduto nell’era della Grande Depressione e gli analisti prevedono difficoltà ancora maggiori per l’economia americana negli anni a venire. Con la disoccupazione ai massimi storici e i consumatori che prendono un boccone dai bilanci familiari, questo potrebbe essere il momento perfetto per il rally del mercato.

Le recenti notizie economiche sono state tutt’altro che gentili con l’economia americana, ma i mercati non stanno reagendo a tutto. Ad esempio, il Dipartimento del Commercio ha riferito che la produzione industriale è rimbalzata nel quarto trimestre del 2009, riportando il quadro economico della nazione sulla buona strada. Tuttavia, altri indicatori indicano una crescita più debole nella seconda metà del 2009, comprese le letture sulla fiducia dei consumatori e sugli inizi di alloggi. Questi dati indicano anche un indebolimento dell’attività economica globale. In effetti, molti trader sono nel panico perché siamo nelle prime fasi di un’altra recessione globale.

Tuttavia, la reazione del mercato a questi dati è anche il risultato di eventi globali, tra cui l’aggravarsi della guerra in Iraq, ulteriori conflitti in Medio Oriente e le difficoltà finanziarie della Grecia. Tutto ciò si aggiunge a una situazione difficile negli Stati Uniti, dove le tensioni tra l’amministrazione Bush e il Congresso sono alle stelle per la guerra in Iraq. I mercati globali stanno anche osservando le politiche economiche vacillanti in Europa, l’economia cinese vacillante e l’incertezza sulla crisi del debito europeo. Tutti questi fattori combinati potrebbero causare un ulteriore rialzo delle azioni, come hanno fatto dopo lo scoppio della bolla immobiliare.

Ora, il mercato è alla ricerca di un forte sostegno grazie a una serie di indicatori economici, tra cui miglioramenti del mercato del lavoro, crescita della spesa dei consumatori e miglioramento del bilancio. I commercianti stanno cercando un qualche tipo di supporto, dal governo o dalla Fed. L’ultima cosa di cui ogni mercato ha bisogno è l’inflazione, poiché tende a sgonfiare qualsiasi rally, rendendolo impossibile da sostenere. Tuttavia, con l’inflazione che rimane bassa per l’economia statunitense, il mercato potrebbe aumentare se i suoi indicatori puntassero a rafforzarsi. Molto probabilmente ciò accadrà durante la seconda metà di quest’anno, poiché il terzo trimestre è già terminato.

Se hai in mano l’S & P 500, ora è un ottimo momento per acquistare. Anche se le recenti notizie economiche non sono eccezionali, potrebbe non passare molto tempo prima che il mercato riprenda slancio. È importante ricordare, tuttavia, che le manifestazioni raramente durano. Possono iniziare lentamente ma possono finire rapidamente, dirigendosi in una lunga spirale discendente.

MT4

MetaTrader 4, noto anche come MT4, è una piattaforma di trading elettronico completamente personalizzabile popolare tra i trader di tradingLeggi di più MT4