L’USD gode ancora di un vantaggio in termini di rendimento – Westpac

L’USD è sceso dell’11% in modo straordinario fino al 2017. L’USD è ancora in prima linea, anche se è principalmente sui catalizzatori esterni di recente piuttosto che su eventuali nuovi positivi intrinseci dell’USD (ad es. Aumento del rischio sovrano italiano, dati persistentemente deboli dell’Eurozona), spiega Richard Franulovich, analista di ricerca a Westpac. Ad esempio nella coppia EURUSD, l’EUR è la valuta di base, in USDJPY, l’USD è la base.

Un mercato in cui i prezzi scendono drasticamente in un contesto di pessimismo diffuso (opposto al Bull Market). Conosciuta anche come offerta, è il prezzo al quale un venditore è disposto a vendere. Ora che è passato, la disparità tra il prezzo prevalente e il valore fondamentale è esattamente sulle spalle degli speculatori e l’entità della loro tolleranza per allungare una corsa così impressionante.

È disponibile anche un prestito di investimento. I mutui per la casa a tasso fisso possono essere un’opzione per le persone che vogliono avere la certezza di sapere quali saranno i rimborsi. Il prestito a domicilio del pacchetto Premier Advantage a tasso fisso Westpac è disponibile per i mutuatari occupati dal proprietario.

Martedì l’euro in sterline e i tassi di cambio del dollaro USA sono saliti a un volantino dopo che i dati del PIL migliori del previsto provenienti da Germania e Italia hanno riacceso i tori in euro e hanno fatto crollare l’USD. Il dollaro ha goduto di un rimbalzo che probabilmente è stato aggravato dalle sottili condizioni di vacanza con Wall Street oggi fuori per il giorno dei presidenti. Se vai all’estero, viaggiare con una piccola quantità di dollari potrebbe essere una buona idea, anche se non andrai negli Stati Uniti. Il dollaro USA è anche usato da molti altri paesi come valuta ufficiale o alternativa. È la valuta ufficiale degli Stati Uniti. Nel momento in cui la valuta fu divorziata dallo standard nel 1902, un baht avrebbe valso 15 grammi di metallo prezioso. È possibile che la banca estera possa convertire la valuta del pagamento a un tasso di cambio sfavorevole.

Un mercato caratterizzato da prezzi in aumento. Sono un castello di carte con un sacco di tempo sfavorevole nelle previsioni. Sebbene al momento non stiano scontando alcun taglio dei tassi, Evans sta entrando con una probabilità del 10% di due tagli e zero possibilità di un rialzo dei tassi, dubita persino della possibilità di un aumento dei tassi entro la metà del 2018. D’altra parte, guidati da un forte rapporto sull’occupazione e dagli sviluppi negli Stati Uniti, hanno valutato ogni ulteriore riduzione dei tassi in Australia e hanno fissato una probabilità del 100% di un aumento dei tassi entro la metà del 2018. Sebbene ancora allarmanti, sono ben consapevoli che la Banca d’Inghilterra credeva che l’inflazione avrebbe raggiunto il picco in ottobre. Erano ben preparati per l’inflazione testarda, e l’euro sembrava davvero trovare il suo piede mentre anche il PIL italiano batteva le stime.

L’inflazione al di sotto delle previsioni sembra trascinare le aspettative sui tassi in quanto i Fed Fund Futures riflettono ora una crescente speculazione ChairJanet Yellenand Co. manterrà il tasso di interesse di riferimento in sospeso per il resto dell’anno. L’economia thailandese, che è attualmente la più grande nel sud-est asiatico al di fuori dell’Indonesia, è dominata dalle esportazioni. È probabile che la crescita dell’economia statunitense rallenti nella seconda metà del 2019 con un lieve rallentamento dei tassi obbligazionari. Le previsioni sulla crescita e l’inflazione complessiva sono probabilmente invariate, ma non è stato fornito alcun orientamento sulle previsioni di inflazione sottostanti. Se rotto, potrebbe verificarsi un ulteriore aumento verso il livello psicologico di 110.